Heather

Il fiore di Bach Heather è uno dei 7 aiutanti. Edward Bach ha scoperto che il fiore color lilla dell’Erica, la Calluna Vulgaris, è ideale per chi ha paura di restare solo e per questo cerca sempre compagnia.

Chi sta vicino a una personalità Heather non ha dubbi su questo, perché è un individuo che può parlare davvero con chiunque pur di stare al centro dell’attenzione, di avere compagnia e ricevere affetto. Purtroppo non si rendono conto che è proprio tutto questo volere e volere ancora di più che fa allontanare gli altri.

Chi teme molto la solitudine la evita, cerca sempre il contatto con l’altro. Vuole parlare di ogni cosa e spesso attacca bottone con argomenti che non interessano a nessuno, cosa che provoca l’allontanamento. Soffre di questa situazione.

A chi è rivolto Heather

Il fiore dell’erica, trattato da Edward Bach, è rivolto a tutti coloro che sono sempre impegnati a risolvere i problemi altrui. Vogliono aiutare gli altri ad uscire dai problemi. Purtroppo questo aiuto non è sempre richiesto e nonostante l’Heather sia mosso dalle migliori intenzioni possibili, finisce per non aiutare davvero ma solo per essere aggressivo e altamente invasivo.

Una personalità più debole aiuta a subire questo genere d’individui, perché può averne paura. Quando si rifiuta il loro aiuto o non si segue apertamente un consiglio, ecco che agiscono con rabbia. Chi è succube è portato quindi ad agire sotto la paura, magari andando contro la propria indole o facendo semplicemente qualcosa che non gradiscono per compiacere (ed evitare lo scatto d’ira). Heather non è mosso da cattive intenzioni, ma il suo bisogno di aiutare cade nella manipolazione e fa di tutto per convincere l’altro della fondatezza del suo consiglio.

Stato d’animo prima dell’assunzione di questo fiore

Il desiderio di stare in compagnia, di aiutare gli altri con ogni mezzo. Desiderano che le persone provino una sorta di dipendenza nei loro confronti perché amano sentirsi utili quando l’altro sta attraversando dei problemi. Tutto questo attaccamento però porta l’altro ad allontanarsi e l’Heather ne soffre incredibilmente. Edward Bach lo ha dipinto come il fiore perfetto per gli egocentrici, che fanno monologhi continui. Va bene anche per gli ipocondriaci che non fanno altro che parlare delle proprie “malattie”.

E’ una persona piena di energia, sono sempre molto eccitate e vanno in ansia per i problemi degli altri. Offrono consigli con aggressività, cercando di correggere il prossimo. Tutto questo loro voler fare sempre di più, porta a diversi sintomi come mal di testa continui, palpitazioni, crisi d’asma e ansia emotiva.

I benefici di Heather

Cosa accade quando una personalità così forte e aggressiva entra in contatto con il fiore di Bach Heather? Succede che viene fuori il meglio di questa persona perché riescono ad equilibrarsi. Riescono a dialogare in modo costruttivo con gli altri, a vedere anche i propri di problemi. Sanno guardare in modo sincero il prossimo offrendo aiuto incondizionato e non aggressivo, cosa che rende il rapporto sincero e appagante. Sono infatti persone di base molto generose ed ematiche, solo che lo sbilanciamento energetico porta all’aggressività. Quando è in equilibrio tale persona sa come ascoltare l’altro e dimostra di essere generoso e altruista.