Honeysuckle

Il fiore di Bach Honeysuckle è uno dei 19 assistenti, è il rimedio floriterapico di Edward Bach pensato per coloro che vanno continuamente al passato con la mente, evocando un periodo felice che non può tornare ma che sentono dentro di loro essere l’unico autentico. Credono che l’unico modo di essere felice sia quello provato nel passato.

Questo rimedio è ottenuto dalla Lonicera Caprifolium, cioè il caprifoglio. Si tratta di una liana rampicante piuttosto comune nei boschi dell’Europa. Non è raro vederlo anche all’esterno delle case come pianta ornamentale. Produce fiori rossi e bianchi, Edward Bach scelse di impiegare solo i primi per i suoi rimedi.

A chi è rivolto il fiore di Bach Honeysuckle

La personalità Honeysuckle è molto nostalgica, con il pensiero torna continuamente indietro e il suo desiderio è quello di poterlo fare davvero, perché ritiene che sia migliore di ciò che ha al momento. Questo fiore fa venire in mente una persona vecchia e molto sola, che guarda al passato e vive più volte i ricordi. Si sente incatenato a loro, non è capace di vivere il presente pienamente.

I ricordi che tengono ancorata questa persona alcune volte sono piacevoli, altre invece no. Tutto però gira intorno al fatto che la vera vita si è svolta nel passato e non nel presente. Nonostante questa descrizione può far pensare a una persona vecchia, ciò non è esattamente vero. E’ un comportamento che può appartenere anche alle persone giovani ma che non sanno guardare avanti, che si abbandonano al ricordo di un vecchio amore, di un sogno che non sono riusciti a realizzare etc.

All’esterno appare come una persona con la testa perennemente tra le nuvole. Tuttavia la sua mente non è intenta a sognare qualcosa che non è mai avvenuto, ma pensa soltanto a ciò che è stato parte della sua vita. Gli altri lo vedono come una persona malinconica, che tende a ripetersi spesso e che ogni tanto si mette da solo il bastone tra le ruote.

Stato d’animo prima dell’assunzione di questo fiore

Non c’è accettazione, il cambiamento viene visto come una cosa negativa. Si idealizza il passato, coltivando l’idea che tutto deve tornare com’era prima. La vita diventa così un susseguirsi di rimpianti e c’è l’incapacità di uscire dal passato. Appare come una persona sempre assente e incapace di concentrarsi, malinconica.

Sono persone che tendono a soffrire di ipocondria, depressione, stress e anche problemi respiratori.

I benefici di Honeysuckle

L’assunzione di Honeysuckle porta a tanti benefici. Prima di tutto aiuta a tornare concentrati sul presente. Non fa dimenticare il passato ma insegna a vederlo per quello che è, cioè solo un qualcosa di bello che ha donato gioia, ma che non può in alcun modo sostituire le cose stupende del futuro.

Aiuta a trovare nuovamente la concentrazione, l’interesse per il presente. E’ consigliato anche a chi deve superare un lutto, la tristezza per la lontananza dal proprio paese, dalle tradizioni e dalla famiglia.