I fiori di Bach interagiscono con i farmaci?

Ormai hai capito che, se un prodotto è naturale, ciò non significa che non possa in qualche modo interagire con i farmaci che assumi. Pensa all’uovo, quando sei sotto determinati tipi di antibiotici non devi mangiarlo. Oppure al pompelmo, che interagisce con un numero incredibile di farmaci.  E’ normale chiedersi se i fiori di Bach interagiscono con i farmaci. Dopo tutto, la prudenza non è mai troppa.

I fiori di Bach non contengono a loro interno i principi attivi delle piante utilizzate per la loro realizzazione. Per questo motivo possono essere assunti anche da persone allergiche. Le boccette floreali che acquisti in erboristeria oppure online, contengono solo la “memoria” o “vibrazione” del fiore. Il numero elevato di diluizioni poi, fa si che i pollini non siano trattenuti. La loro assunzione è prevista anche per bambini e donne incinte.

Il fatto che i 38 fiori di Bach non contengono principi attivi, li rende sicuri. Puoi assumerli anche se devi prendere farmaci tradizionali, omeopatici o fitoterapici. Non vi sono interazioni e non può provocare effetti collaterali. E’ la vibrazione del fiore che resta impressa nell’acqua e va poi ad armonizzare la tua mente e il tuo spirito.

Ovviamente se non sei sicuro e vuoi avere un’ulteriore conferma, ti consiglio di parlarne con un erborista oppure il tuo medico curante!

Leave a Reply